ATTIVITÀ ::..
Formazione
Programmazione Negoziata e Sviluppo locale
Opportunità Insediative
Opportunità per i Comuni
Finanziamenti e incentivi alle imprese
Politiche comunitarie e partenariati
Innovazione amministrativa
Progetti a valenza energetica/ambientale
FONDI ALNG
Gare e Appalti
Albo Online
Amministrazione Trasparente
Albo Fornitori
 
UTILITY ::..
DOVE SIAMO
MAPPA DEL SITO
PARTNERS
 
 
 
 
 
Insediamento terminale rigassificatore

PREMESSA
L'idea di ospitare un terminal di questo tipo nel territorio polesano, avanzata fin dal 1995, mette le sue radici in un documento strategico di sviluppo del territorio: il Patto Territoriale "Progetto impresa Rovigo – Europa", approvato e cofinanziato con decreto ministeriale a gennaio 1999. In origine l'idea dell'insediamento di un terminal per la rigassificazione a mare rispondeva anche ad un'altra esigenza economico – ambientale: la riconversione a gas della centrale termoelettrica di Polesine Camerini, alimentata a carburante fossile, dalle pesanti ricadute ambientali e sociali. Va detto che il progetto del terminal non era contemplato tra i progetti da finanziare all'interno del Patto Territoriale ma all'interno del documento concertativo, sottoscritto da tutti gli attori istituzionali, economici e sociali operanti sul territorio, vi era esplicitata chiaramente la volontà di favorirne l'insediamento, in quanto oltre a rappresentare un'importante investimento economico, poteva collegarsi sinergicamente con la riconversione della già esistente centrale termoelettrica sita in Polesine Camerini. Il titolare del progetto (Edison in origine e successivamente Adriatic LNG) tuttavia, è addivenuto solo molti anni dopo, e successivamente all'ottenimento di altri contributi dal Ministero delle Attività Produttive all'interno di un Contratto di Programma specifico, alla individuazione in via definitiva dell'investimento da presentare al territorio polesano per le autorizzazioni del caso.

FASE DI NEGOZIAZIONE
E' a questo punto che il ruolo del Consvipo assume una notevole importanza nella gestione dei rapporti con Edison - Adriatic LNG al fine di garantire al territorio polesano una rappresentatività forte nei confronti di un gruppo industriale che, in ragione del tempo trascorso e in virtù di autorizzazioni già avute a livello regionale e statale, sembrava vantare il diritto all'insediamento senza più alcun vincolo legato all'originaria sottoscrizione del Patto Territoriale "Progetto Impresa Rovigo – Europa". Questa fase, dopo un serrato confronto legale si chiude il 20/02/2008 con la sottoscrizione di un Accordo, che definisce i reciproci rapporti ,tra Consvipo, a ciò delegato da tutti gli attori economici ed istituzionali del territorio, Provincia di Rovigo ed Edison – Adriatic LNG.

TAVOLI DI CONCERTAZIONE E GRUPPI DI LAVORO
Successivamente alla sottoscrizione dell'accordo, si sono individuati i gruppi di lavoro specifici per quelle risorse con vincolo espressamente indicato, come ad esempio quelle destinate alla "pesca" ed al "welfare" e vengono attivati i tavoli di concertazione incaricati, in primo luogo, di individuare delle linee guida Linee di indirizzo fondi ALNG riservati al CONSVIPO e Linee di indirizzo per utilizzo fondi ALNG cui attenersi per la valutazione dei progetti da ammettere a finanziamento a valere su detti fondi e, successivamente, alle valutazioni vere e proprie delle istanze pervenute.

I PROGETTI
Pur volendo lasciare libertà massima nella presentazione delle idee progettuali, ci si è trovati costretti, al fine di uniformare le procedure e soprattutto consentire ai soggetti proponenti di inserire gli elementi necessari per una completa valutazione dell'iniziativa, ad impostare dei modelli di domanda e di descrizione dei progetti.

LA RENDICONTAZIONE DEI PROGETTI
Al fine di monitorare le iniziative ammesse a co-finanziamento e, successivamente, di rendicontare correttamente l'utilizzo delle risorse ad ALNG, per ogni progetto finanziato, il Consvipo stipula con il soggetto attuatore una convenzione che disciplina tempi e modi sia della realizzazione delle opere/attività che di giustificazione delle relative spese sostenute.

 

HOME

 
 
 
 
CONSORZIO PER LO SVILUPPO DEL POLESINE
Viale delle Industrie, 53/b - 45100 ROVIGO
Tel. 0425-412576 - Fax 0425-419410 - email: consvipo@consvipo.it - PEC: consvipo@pec.consvipo.it
PARTITA IVA: 00563870294 / CODICE FISCALE: 80001510298